Codigoro, «un nuovo patto per il lavoro che rilanci il Basso Ferrarese»

da Il Resto del Carlino

Un ponte per uno sviluppo sostenibile che generi buona occupazione e coesione sociale, uno spazio di indirizzo progettuale per un nuovo patto per il lavoro delle aree interne Basso Ferrarese e di rigenerazione urbana: è il tema al centro dell’incontro
promosso da Cgil, Cisl e Uil di Ferrara con il patrocinio del comune di Codigoro, ospitato ieri mattina nella sala civica «Riode Finessi« a Codigoro.
Tra i relatori Gaetano Sateriale, ex sindaco di Ferrara e presidente dell’associazione Nuove Ri - Generazioni, e Caterina Ferri di Sipro Agenzia per lo sviluppo di Ferrara. Nel portare il saluto ai presenti Andrea Zamboni, sindaco di Riva del Po e portavoce di Aree Interne Basso Ferrarese, ha sottolineato l’importanza del progetto, che mette in campo 11.800.000 euro per il periodo che va dal 2021 al 2027. «Non ci sono più alibi – ha evidenziato Caterina Ferri di Sipro – le risorse ci sono, bisogna avere idee per andare a prenderle».

(...)

Leggi l'articolo integrale direttamente su Il Resto del Carlino

 

Il punto sulle Aree Interne tra ottimismo e burocrazia ‘lumaca’

da Estense.com

 

A Codigoro l'agenzia regionale Sipro e i sindacati preparano il campo alla nuova programmazione della Strategia: "Fondamentale ingaggiare le comunità"

Sono solamente quattro su ventitre i progetti finanziati nell’ambito della Strategia Aree Interne del medio e basso ferrarese, che vedrà complessivamente investiti oltre 11 milioni di euro in interventi che interessano 12 Comuni dal copparese al Delta.

Ma la burocrazia lenta non frena l’ottimismo dei soggetti coinvolti nella progettazione, che a Codigoro giovedì mattina hanno fatto il punto nel corso di un incontro promosso dai sindacati Cgil, Cisl e Uil che ha coinvolto anche l’agenzia regionale Sipro e l’associazione Ri-Generazioni rappresentata dall’ex sindaco estense Gaetano Sateriale.

“Diversi progetti sono in attesa della valutazione regione e altri in standby per la mancata sottoscrizione del programma quadro tra Regione, Comuni e Ministeri coinvolti. Purtroppo non ci sono ancora tempi certi”.

(...)

“A partire dall’ascolto delle comunità – aggiunge Ferri – bisognerà farsi trovare pronti e propositivi per le progettazioni che nei prossimi anni saranno sostenute dai fondi europei. Si tratta di un’opportunità imperdibile da cogliere con un atteggiamento ancor più propositivo di quello che ci ha animato in questa prima fase. Non abbiamo scuse nè alibi: ci sono risorse, siamo nei tempi enon dobbiamo far mancare le idee”. Ferri non dimentica il contributo dei sindacati, “non solo firmatari del patto, ma soggetti che si sono spesi nello sviluppo delle progettualità”.

(...)

Leggi l'articolo integrale direttamente su Estense.com

 

Promozione della città con percorsi condivisi - Incontro Sipro-Ascom

da La Nuova Ferrara

Percorsi da condividere per la promozione della città e del territori al centro dell’incontro tra l’amministratore delegato dell’Agenzia per lo Sviluppo Sipro Ferrara, Stefano di Brindisi ed il presidente provinciale di Ascom Confcommercio Ferrara, Giulio Felloni.
«È stato un appuntamento – afferma di Brindisi – per ascoltare e capire. Lo scopo è definire con concretezza quali possono essere le necessità del territorio ed in
questo senso Ascom rappresenta un elemento di conoscenza diretta delle esigenze territoriali. Vogliamo essere un interlocutore affidabile e riconosciuto»

Leggi l'articolo integrale su La Nuova Ferrara

Un nuovo ‘Patto per il Lavoro’ per le Aree Interne

da Estense.com

Un nuovo ‘Patto per il Lavoro’ per le Aree Interne, l’incontro in Sala Finessi
A Codigoro l'iniziativa promossa da Cgil, Cisl e Uil coinvolgerà anche i rappresentanti di Sipro e Regione Emilia Romagna
Codigoro. Sipro, la Regione Emilia Romagna e l’associazione Nuove Ri-Generazioni presenteranno, giovedì 23 gennaio a Codigoro, le linee di indirizzo di un nuovo ‘Patto per il lavoro’ che coinvolgerà le aree interne del Basso Ferrarese e la loro rigenerazione urbana.

Leggi l'articolo su Estense.com

 

Percorsi condivisi per lo sviluppo territoriale, Ascom ha incontrato Sipro

da Estense.com

Tra le proposte per il prossimo futuro la ricerca di partners affidabili che possano investire in progettualità sul Terziario.

Percorsi da condividere per la promozione della città e del territori al centro dell’incontro tra l’amministratore delegato dell’Agenzia per lo Sviluppo Sipro Ferrara, Stefano di Brindisi ed il presidente provinciale di Ascom Confcommercio Ferrara, Giulio Felloni.
«È stato un appuntamento – afferma di Brindisi – per ascoltare e capire. Lo scopo è definire con concretezza quali possono essere le necessità del territorio ed in
questo senso Ascom rappresenta un elemento di conoscenza diretta delle esigenze territoriali. Vogliamo essere un interlocutore affidabile e riconosciuto»

Leggi l'articolo integrale su Estense.com

"ECCO LE LINEE GUIDA DEL MIO MANDATO"

da Il Resto del Carlino

DI BRINDISI (SIPRO)

Non voglio che siano buone intenzioni, ma che diventino buone prassi». Con queste parole ieri mattina, in Provincia, Stefano di Brindisi, amministratore unico Sipro, durante l’incontro coi soci ha introdotto le linee guida del suo triennio - 2019-2022 - , tese ad attrarre, in primis, «investitori stranieri e a portare a completamento gli insediamenti delle nostre aree». Si è rivolto a tutti i soggetti coinvolti. I Comuni, «con cui vogliamo progettare le crescita del territorio».
Partendo dal Comune capoluogo, che attraverso Holding è l’azionista di riferimento. La Camera di Commercio, «della cui virtuosità dobbiamo essere orgogliosi».

Leggi l'articolo su Il Resto del Carlino

Investitori stranieri e nuove aree produttive Il programma di Sipro

da La Nuova Ferrara

Non voglio che siano buone intenzioni, ma che diventino buone prassi». Con queste parole ieri mattina, in Provincia, Stefano di Brindisi, amministratore unico Sipro, durante l’incontro coi soci ha introdotto le linee guida del suo triennio - 2019-2022 - , tese ad attrarre, in primis, «investitori stranieri e a portare a completamento gli insediamenti delle nostre aree». Si è rivolto a tutti i soggetti coinvolti. I Comuni, «con cui vogliamo progettare le crescita del territorio».
Partendo dal Comune capoluogo, che attraverso Holding è l’azionista di riferimento. La Camera di Commercio, «della cui virtuosità dobbiamo essere orgogliosi».

Leggi l'articolo su La Nuova Ferrara

Dobbiamo attirare le imprese nel Ferrarese

da La Nuova Ferrara

«Dobbiamo attirare le imprese nel Ferrarese. Siamo più appetibili di quello che pensiamo»

Di Brindisi, come si sente nel nuovo ruolo di amministratore unico della Sipro?

«Sicuramente avverto un grande senso di responsabilità.

Sipro è una società a maggioranza pubblica, nata nel 1975, con 45 anni di storia economica del nostro territorio,con all’interno figure altamente specializzate in specifici settori e un livello di professionalità altissimo. Io, come avvocato, mi sono sempre occupato di diritto societario e aziendale. L’impresa, il mercato, gli investimenti, sono un mondo che conosco. Potendo fare affidamento sulla mia esperienza vivo l’incarico con autentico spirito di servizio nei confronti di tutti i nostri soci, in primis della Provincia e dei Comuni di cui Sipro è braccio operativo».

Quale sono i primi atti nel programma d’azione?
«In queste prime settimane ho cercato di conoscere bene la struttura....

Leggi l'articolo integrale su La Nuova Ferrara 

Riconfermato lo sportello per l’attrattività delle imprese

da Estense.com

Bondeno.
Bergamini e Saletti: "Confermeremo anche per il prossimo anno il funzionamento di un servizio che ha sostenuto il tessuto economico".
Quando un servizio funziona è lecito operare per il suo mantenimento. Soprattutto se quel servizio è uno sportello di consulenza e orientamento che permette alle imprese del territorio di accedere a contributi comunali e di livello superiore, allo scopo di rilanciare il tessuto economico.

Leggi l'articolo direttamente su Estense.com

Fabbri in visita a Sipro:«Un’azione di mercato, lanciamo la zona nord»

da Il Resto del Carlino

Rafforzare l’azione di marketing sul territorio comunale, con riferimento all’area Ferrara Nord, nei pressi dell’uscita autostradale, che conta oggi 17 ettari disponibili (su 25 complessivi) per nuovi insediamenti. E’ quanto il sindaco Alan Fabbri, alla prima visita dalla nomina del neo amministratore unico, Stefano di Brindisi, ha chiesto a Sipro, l’agenzia per lo sviluppo economico, per Ferrara. Un appello accolto da di Brindisi, secondo cui «esistono le condizioni per raggiungere un obiettivo per noi prioritario, cui è mia intenzione lavorare rafforzando da un lato il ruolo tecnico di Sipro, già braccio operativo dei Comuni, e creando dall’altro un clima di collaborazione con le associazioni di categoria, con cui determinati percorsi vanno condivisi». Dal sindaco anche l’assicurazione che il Comune da parte sua, realizzerà operazioni sinergiche «finalizzate a defiscalizzare gli investimenti, a velocizzare il rilascio di permessi, a semplificare la burocrazia».

Il Resto del Carlino