Aree progetto basso ferrarese agevolazione Irap e bando per abbattimento fiscale

da Anna Fregnan (SIPRO)

Prosegue in Emilia-Romagna il 'taglio' dell'Irap: la Regione stanzia ulteriori 13 milioni e lancia un nuovo bando per un abbattimento fiscale a vantaggio di 4 mila interessati in 25 comuni della montagna emiliano-romagnola e del basso ferrarese.

Il provvedimento di viale Aldo Moro riguarda imprese, commercianti, artigiani e professionisti.

Il contributo, che sarà concesso in proporzione all'importi dovuti, si configura come credito d'imposta, da utilizzarsi per il pagamento delle imposte negli anni 2020-2022.
Col bando del 2019 arrivate 6.140 richieste per oltre 22 milioni di euro. Colla: "L'Emilia-Romagna del futuro non può prescindere da uno sviluppo che ricomprenda tutto il suo territorio".

Bologna - Prosegue l’aiuto concreto alle aziende, agli esercenti e ai titolari di attività di lavoro autonomo che operano in Appennino e nelle aree svantaggiate del ferrarese, per sostenerle e renderle più competitive in territori dove è più difficile fare impresa. La Regione stanzia ulteriori 13 milioni di euro e lancia un nuovo bando per un abbattimento fiscale a vantaggio di 4 mila potenziali soggetti in 25 Comuni.

La Giunta regionale, nel corso dell’ultima seduta, ha approvato un nuovo bando con l’obiettivo di sostenere, attraverso la concessione di contributi in regime de minimis (aiuti di piccola entità) e sotto forma di credito di imposta da utilizzare per la riduzione della somma dovuta a titolo di Irap totale lorda dovuta alla Regione, con riferimento agli anni 2019, 2020 e 2021, le imprese e i lavoratori autonomi e libero professionali che svolgono la loro attività nelle aree montane e nelle aree progetto del basso ferrarese (territori meno sviluppati dell’Emilia-Romagna).

Col bando dello scorso settembre erano arrivate 6.140 richieste per oltre 22 milioni di euro: delle 4 mila domande già istruite, 1589 le concessioni effettuate per 5,6 milioni.

Con questo provvedimento- ha dichiarato l’assessore regionale allo Sviluppo economico e lavoro, Vincenzo Colla- vogliamo aiutare le attività produttive e libero professionali che operano nei territori più deboli della nostra regione, in particolare nelle zone di montagna e del basso ferrarese. L’Emilia-Romagna del futuro non può prescindere da uno sviluppo che ricomprenda tutto il suo territorio. Nessuno deve rimanere indietro“.

Continua a leggere per saperne di più

 

Nell'emergenza sanitaria Covid-19, rimaniamo il presidio naturale del territorio

da Anna Fregnan (SIPRO)

Chiusi gli uffici, chiusi gli sportelli, ma solo fisicamente. Alla luce delle richieste di informazioni giunte, Sipro, per voce della responsabile Comunicazione e Rapporti con le Imprese, Anna Fregnan, rassicura sulla possibilità di contattare Sipro, anche in riferimento agli sportelli attivi nei Comuni di Bondeno e Codigoro.


«È del tutto evidente – spiega – che nel rispetto delle normative vigenti non siamo presenti. Tuttavia siamo raggiungibili per qualsiasi necessità».
Parole confermate dall’amministratore unico, Stefano di Brindisi: «Nell’emergenza sanitaria Civid-19, Sipro c’è e rimane il presidio naturale del territorio al servizio dellle aziende per lo sviluppo del territorio».
E le necessità di confronto non mancano: «Ci sono bandi annunciati con scadenza nei mesi prossimi di cui è ancora difficile, oggi, sapere la gestione. Anche
per questo – sottolinea Fregnan –, il contatto costante di Sipro con la Regione e con gli altri soggetti economici deve fungere da garanzia che il lavoro va avanti.
Non ci siamo mai trovati in un frangente simile – rimarca la responsabile –, dove le decisioni vengono prese di fatto giorno dopo giorno, ma il monitoraggio e la raccolta delle istanze è costante».
Come lo è la collaborazione con le Amministrazioni, «con cui – chiude di Brindisi – si stanno studiando percorsi di sostegno al commercio locale».
Una situazione di emergenza nella quale Sipro conferma il proprio ruolo attivo di stimolo e sviluppo imprenditoriale nel territorio ferrarese.

Leggi l'articolo direttamente su:

  Estense.com

  Il Resto del Carlino

  La Nuova Ferrara

Central European Initiative: pronti 600mila euro per le PMI per progetti di digitalizzazione e smart working

da Giada Spadoni (SIPRO)

La Central European Initiative lancia un bando straordinario, con scadenza il 9 aprile prossimo, con l'obiettivo di dare un supporto concreto alle diverse realtà, dagli enti pubblici alle PMI, impegnate ad affrontare la straordinaria e difficile emergenza Covid-19. Fra le iniziative proposte si annovera un bando per progetti di digitalizzazione e smart working per le PMI, ma anche nei settori della sanità e telemedicina, istruzione ed e-learning. I 600mila euro stanziati andranno a finanziare, anche per intero, progetti fino a un valore massimo di 40mila euro con erogazione del contributo in anticipo grazie a una rapida selezione per dare possibilità alle aziende vincitrici di realizzare immediatamente le iniziative proposte.

La call terminerà il 9 aprile prossimo. 

Maggiori informazioni sono disponibili su https://www.cei.int/

Sipro, l’appello «Subito un piano di ricostruzione»

da Il Resto del Carlino

Ho letto con molta attenzione, in questi giorni, il dibattito sull’impatto economico  dell’emergenza sanitaria Covid-19 e le conseguenti istanze portate ai vari livelli istituzionali, anche in virtù del nuovo decreto Chiudi Italia, che di fatto costringe la metà delle aziende ferraresi a fermare la produzione. E ringrazio la Camera di Commercio, presieduta da Paolo Govoni, che col suo Osservatorio, da subito, ha prodotto proiezioni e statistiche, la cui progressiva elaborazione e integrazione, con continui report, sarà per noi tutti fondamentale.

(...)

Abbiamo la possibilità di mettere le nostre professionalità, le nostre risorse umane, a studiare ‘modelli di ripresa’. Di facile e semplice non c’è nulla. Assolutamente. Ma oggi il re è nudo. Tutto è a rischio. In questa fase, credo sia indispensabile che tutti i soggetti economici dimostrino capacità di coesione. Noi, come Sipro, come agenzia dello sviluppo del territorio, ci siamo.

(...)

Leggi tutto l'articolo

#COVID-19, SIPRO c'è in smart working

da Anna Fregnan (SIPRO)

Nel rispetto delle disposizioni contenute nel DPCM varato mercoledì, 11 marzo, SIPRO ha attivato tutte le misure atte a diminuire la presenza di personale a tutela della salute dello stesso.

SIPRO continua la propria operatività, con lo staff pressoché tutto in smart working, ma la nostra sede rimarrà aperta ogni giorno, fino alle 14, con presidio ridotto fino a nuove disposizioni.

Per qualsiasi necessità e informazione è dunque raggiungibile e rimane a disposizione agli indirizzi em (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

 

**RINVIATO A DATA DA DESTINARSI** Esperienza sensoriale tra Argenta e Comacchio con il progetto Adrion5Senses

da Giada Spadoni (SIPRO)

**RINVIATO A DATA DA DESTINARSI**

Sipro (Agenzia provinciale per lo Sviluppo) e Visit Ferrara (Consorzio degli operatori turistici della provincia) dopo la positiva esperienza dello scorso settembre con il tour nelle Valli di Comacchio nell'ambito del Progetto ATLAS, hanno ideato un nuovo itinerario nelle Valli di Argenta dedicato agli operatori turistici del territorio.

Il tour è previsto per il prossimo 17 marzo, nell’ambito dei progetti “Classe" di Visit Ferrara, rivolto agli operatori turistici del territorio locale e finalizzato all'individuazione degli strumenti ottimali per la valorizzazione delle risorse della provincia ferrarese, e “Adrion5Senses”, finanziato dal programma Interreg ADRION, di cui Sipro è partner, che si pone l’obiettivo di sviluppare nuove strategie efficaci di branding delle destinazioni turistiche con un approccio legato a tutti e 5 i sensi.

Si tratta di un itinerario guidato nelle Valli di Argenta con percorso didattico e laboratorio dedicato alle erbe, che si concluderà con la visita al centro storico di Comacchio. 

 

 

Percorsi per costruire il tuo futuro

da Anna Fregnan (SIPRO)

Occupazione sostenibile e di qualità: competenze per l'autoimpiego.

E' una proposta formativa relativa all’operazione SNAI BASSO FERRARESE co-finanziata dal F.S.E. e dalla Regione Emilia Romagna.

Un catalogo di 5 corsi brevi, gratuiti, mirati e collegati tra loro per sostenerti nel percorso di crescita finalizzato all'accompagnamento al lavoro e all'avvio di impresa.

I corsi di formazione saranno tutti di 24 ore ciascuno e si realizzeranno da fine marzo  a dicembre 2020.

Consulta la proposta formativa completa con tutti i referenti dei centri di formazione coinvolti.

I corsi si svolgeranno a Ferrara, Comacchio, Codigoro e Cento. Contattando i vari centri di formazione sarà possibile individuare le sedi specifiche dei corsi.

 

Nasce ProgettaFerrara, il portale per dare nuovo impulso allo sviluppo di reti e di idee ferraresi per l'accesso ai fondi europei

da Giada Spadoni (SIPRO)

Tratto da Cronaca Comune di Ferrara

Incoraggiare lo sviluppo di partnership nel territorio ferrarese per accedere più facilmente ai fondi europei. E' questo che si propone di fare www.progettaferrara.eu la nuova piattaforma - che sarà attivata nei prossimi giorni - nata grazie al progetto Re/ecap (Rete Europa/Enti, Comuni, Associazioni Partner) che il Comune di Ferrara aveva candidato al bando 2019 della Regione Emilia Romagna per iniziative di promozione della cittadinanza europea (finanziato dalla legge regionale n. 16 del 2008). Il progetto, che ha ottenuto circa 11.400 euro di risorse regionali, integrate da fondi comunali fino all'importo complessivo di circa 17mila euro, è stato promosso oltre che dall'Amministrazione comunale di Ferrara e in particolare dall'Ufficio Progetti Europei, anche da Sipro Ferrara, dall'Università cittadina, dalla Camera di Commercio di Ferrara, e dai Comuni di Cento e di Copparo.

Tutti i dettagli e gli obiettivi dell'iniziativa sono stati illustrati lunedì 17 febbraio 2020, nella residenza municipale di Ferrara dall'assessore comunale ai Progetti Europei Alessandro Balboni, con le referenti dell'Ufficio comunale Progetti Europei ed alla presenza anche di Sipro, Camera di Commercio e del Comune di Copparo.

Il portale nasce inoltre per fornire uno strumento di raccordo, collaborazione e formazione per i soggetti che hanno sostenuto la candidatura e di cui, nel tempo, si auspica l'allargamento. Università, Camera di Commercio, Sipro e i Comuni di Ferrara, Cento e Copparo avranno, oltre allo spazio per pubblicare i propri progetti e le iniziative collegate, la possibilità di interagire in un sistema di community per intrecciare conoscenze e sviluppare azioni in sinergia.

Un duplice obiettivo, dunque: da un lato l'avvicinamento del pubblico alle possibilità garantite dalla comune appartenenza all'Unione Europea e alla conoscenza dei programmi; dall'altro, il sostegno al processo di institutional building, per rafforzare le capacità degli enti e offrire il sostegno necessario all'ampliamento dell'accesso alle risorse comunitarie.

Leggi l'articolo anche su estense.com

 

Al via la BIT di Milano: Adrion5Senses promuove il suo brand!

da Giada Spadoni (SIPRO)

E' entrata nel vivo la BIT - Borsa Internazionale del Turismo - di Milano che accoglie ogni anno espositori e visitatori da tutto il mondo.

Sipro e gli altri partner europei del progetto Adrion5Senses sono presenti allo stand E112 pad. 4 per promuovere il brand di progetto, per condividere idee e trarre spunti per futuri progetti nonchè creare sinergie con altri operatori del settore.

La fiera continuerà anche nella giornata di domani. Passate a trovarci!