Sipro al kick off meeting del progetto S.LI.DES.

da Giada Spadoni (SIPRO)

Si è svolto nelle giornate del 4 e 5 luglio scorsi presso l'Università Ca’ Foscari di Venezia il meeting di apertura del progetto europeo S.LI.DES., finanziato nell’ambito del programma comunitario Interreg Italia-Croazia. All’incontro erano presenti tutti i partner di progetto: l’Università di Ca’ Foscari, Lead partner, il Centro Internazionale di Studi sull’Economia Turistica (CISET) di Venezia, ECIPA, la società di Formazione e Servizi delle CNA del Veneto e Friuli Venezia Giulia, il Comune di Venezia, l’Università di Bologna, la Città di Bari, SIPRO, l’Agenzia di Sviluppo di Ferrara, l’Agenzia di Sviluppo della Città di Dubrovnik, l’Istituto per il Turismo di Zagabria, il Comitato per il turismo di Šibenik e l’Istituto per l’Educazione Sussidiaria degli Adulti di Fiume - Craft College.
Il progetto punta ad uno sviluppo territoriale sostenibile ed equilibrato, attraverso la promozione del patrimonio culturale materiale ed immateriale, ponendosi come obiettivo la rivitalizzazione dell’ambiente urbano e sociale oltre che la diversificazione dell’economia locale.
L’incontro ha fornito l’occasione per un primo confronto strategico tra i partner al fine di operare una sostanziale divisione dei ruoli. Si sono, inoltre, gettate le basi per una sommaria analisi tecnica dei dati relativi ai flussi turistici dei vari territori coinvolti, al fine di delineare le strategie ed i modelli di mobilità più idonei per migliorare l’esperienza dei visitatori sul territorio. Infine è stata definita la strategia di comunicazione per coinvolgere tutti i partner, sottolineando anche la necessità di adottare le specifiche indicazioni per la produzione del materiale promozionale e per il corretto utilizzo del logo di progetto nei vari media.

Sipro alla presentazione della CETS del Delta del Po

da Giada Spadoni (SIPRO)

Martedì 9 luglio scorso Sipro ha partecipato alla presentazione finale del percorso di candidatura alla Carta Europea del Turismo Sostenibile (CETS) che ha coinvolto il territorio della Biosfera del Delta del Po e i territori dei Comuni afferenti ai due Parchi regionali del Delta del Po, del Veneto e dell'Emilia Romagna.

La CETS è uno strumento di gestione per le aree protette che ha come elemento centrale e imprescindibile la collaborazione tra tutte le parti interessate al fine di sviluppare un turismo sostenibile sul territorio.

Per maggiori informazioni: http://www.biosferadeltapo.org/2019/07/carta-europea-del-turismo-sostenibile-cets-del-delta-del-po-presentazione-pubblica/

Fai domanda entro lunedi' 15 luglio - Bando Conciliazione vita - lavoro imprese del Comune di Ferrara

da Anna Fregnan (SIPRO)

 
Lunedì 15 luglio 2019 scadono i termini di presentazione dei progetti agevolabili. 

Sei una micro, piccola o media impresa e hai attivato  o vuoi attivare
percorsi e/o interventi volti a favore la conciliazione delle esigenze della persona con quelle del lavoro?


Spese ammissibili dal 01.01.2018 al 30.11.2019;

Presentazione rendicontazione entro il 30.11.2019;

Per approfondimenti o chiarimenti rivolgiti subito alla tua associazione di categoria o direttamente a Sipro.

Chiama e verifica se le attività che svolgi in tal senso sono candidabili e fai domanda di agevolazione!

Per saperne di più chiamaci allo 0532 243484!

 

Il bando e la modulistica

Determina di proroga

                 

Stai cercando uno spazio per la tua start-up? Moduli disponibili all’incubatore di Cassana

da Giada Spadoni (SIPRO)

Siprocube è la rete degli incubatori che offre spazi di varia metratura, connessi alle principali utilities e con possibilità di utilizzare gli spazi comuni.
Della rete fa parte anche l’incubatore di Cassana, realizzato all’interno della PMI, in prossimità del casello autostradale Ferrara Nord della A13 ed è dedicato ad attività artigiane e di servizi.
L’immobile è suddiviso in 2 sezioni: una composta da 3 ampi moduli fra i 154 e i 300 mq ed un’altra formata da moduli di circa 40 mq.
Di questi sono attualmente disponibili 4 moduli da 40 mq immediatamente utilizzabili.
Le imprese insediate possono accedere a diversi vantaggi e ai servizi Sipromuove, tra cui la banca dati su incentivi e agevolazioni.


Per maggiori informazioni consultare la pagina web: https://www.siproferrara.com/index.php/it/servizi-imprese/incubatori-per-startup oppure inviare una mail a Giada Spadoni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Chiara Franceschini: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PUBBLICAZIONE BANDO REGIONALE PER STARTUP INNOVATIVE

da Giada Spadoni (SIPRO)

L’8 luglio 2019 si aprirà il bando della Regione Emilia-Romagna per startup innovative che mette a disposizione delle PMI dell’Emilia-Romagna 2,4 milioni di euro allo scopo di realizzare progetti ad alto contenuto tecnologico e innovativo. L’obiettivo è la promozione e la crescita di start up in grado di generare nuove nicchie di mercato attraverso prodotti, servizi e sistemi di produzione innovativi, creando opportunità occupazionali.
Le due tipologie ammesse al bando sono:
• Tipologia A: progetti per la realizzazione dei primi investimenti necessari all’avvio dell’impresa e alla messa sul mercato dei prodotti/servizi oggetto di precedente attività di ricerca;
• Tipologia B: progetti per la realizzazione di investimenti per l’espansione di start up già avviate, per quanto riguarda sedi produttive, logistiche e commerciali e l’aumento di dotazioni tecnologiche.
Il contributo concedibile non potrà, in ogni caso, superare gli importi di seguito indicati:
• 100.000 € per la tipologia A;
• 250.000 € per la tipologia B.
Le domande possono essere presentate dalle ore 10 del 8 luglio 2019 alle ore 17 del 11 ottobre 2019, esclusivamente online tramite l’applicativo Sfinge 2020.
Per maggiori informazioni, consultare il sito: http://www.emiliaromagnastartup.it/it/innovative/bandi/bando-regione-emilia-romagna-startup-innovative-2019

SIPRO A VENEZIA PER L'OPENING MEETING DEL PROGETTO S.LI.DES.

da Giada Spadoni (SIPRO)


Il progetto europeo S.LI.DES., finanziato nell’ambito del programma comunitario Interreg Italia-Croazia, mira a sviluppare politiche innovative per migliorare la gestione del turismo, ridurre la pressione antropica sul patrimonio naturale e culturale del territorio e promuovere la sostenibilità e la competitività dell'economia locale basata sul turismo.
Nell’ambito del progetto, nelle giornate del 4 e 5 luglio 2019, SIPRO e gli altri partner di progetto, parteciperanno al meeting di apertura che si terrà presso l'Università Ca’ Foscari di Venezia.  
Tra i partner del progetto, coordinato dall’Università di Ca’ Foscari – con un budget complessivo di oltre 2,5 milioni di euro - ci sono il Centro Internazionale di Studi sull’Economia Turistica (CISET) di Venezia, ECIPA, la società di Formazione e Servizi delle CNA del Veneto e Friuli Venezia Giulia, l’Università di Bologna, la Città di Bari, l’Agenzia di Sviluppo di Ferrara - SIPRO, l’Agenzia di Sviluppo della Città di Dubrovnik, l’Istituto per il Turismo di Zagabria, il Comitato per il turismo di Šibenik e l’Istituto per l’Educazione Sussidiaria degli Adulti di Fiume - Craft College.

Il 27 giugno apre il bando per il sostegno del consolidamento occupazionale di Codigoro

da Anna Fregnan (SIPRO)

 

una delle azioni strategiche messe in campo dall'Amministrazione Comunale, a sostegno dell'occupazione e delle imprese, è quella attuata in collaborazione con la Camera di Commercio di Ferrara e Sipro, attraverso il "Bando per la valorizzazione del capitale umano ed il sostegno dell'occupazione nel territorio del Comune di Codigoro", condiviso con le associazioni di categoria e con le organizzazioni sindacali.

Dal 27 giugno, sino alle ore 24 del 15 novembre 2019, si potrà aderire al bando, rivolto alle micro e piccole imprese e loro consorzi, ma anche ai liberi professionisti ordinistici, titolari di partita Iva, che operano in forma singola, associata o societaria del territorio comunale.


Le risorse messe a disposizione dal bando ammontano complessivamente a 20mila euro ed i contributi possono essere richiesti, ad esempio, per assumere apprendisti a tempo indeterminato, lavoratori con contratto interinale o per riqualificare giovani apprendisti trasformandoli in lavoratori dipendenti, assunti a tempo indeterminato. Sono ammesse a contributo anche altre misure, quali l'assunzione con contratto a tempo determinato della durata massima di sei mesi o quella con contratto a tempo indeterminato contenente "patto di prova" della durata massima prevista dai singoli contratti nazionali, in base alla tipologia di inquadramento. Queste ultime tipologie contrattuali saranno agevolabili solo a condizione che si verifichi il positivo superamento del periodo di prova o la trasformazione del contratto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato.

"Attraverso il bando, il Comune di Codigoro, persegue un obiettivo sinergico con la Camera di Commercio di Ferrara e Sipro Agenzia Provinciale per lo Sviluppo - spiega il Sindaco Sabina Alice Zanardi -, ossia quello di incentivare lo sviluppo economico, valorizzando le risorse umane delle imprese che operano sul territorio e contribuendo così a contrastare la disoccupazione.  
Un altro aspetto importante riguarda il contributo aggiuntivo di 500 euro (una tantum), quale intervento volto a promuovere l'inclusione sociale, riservato alle imprese che assumono lavoratori residenti nel nostro Comune e in condizioni di svantaggio socio-economico." Anche l'assessore comunale Stefano Adami pone l'accento sul "processo avviato dall'amministrazione comunale sin dal proprio insediamento, per stimolare nuovi investimenti e per tutelare l'occupazione." 

Le domande devono riguardare azioni di consolidamento occupazionale effettuate o da effettuare a partire dal 1 gennaio  fino al 31 dicembre 2019.


Per ogni ulteriore informazione 
si ricorda che è attivo presso il Comune di Codigoro lo sportello Sipromuove disponibile ogni giovedì dalle ore 10 alle ore 13 al secondo piano di fronte all’Ufficio SUAP (con sospensione solo per il mese di Agosto),
oppure si può far riferimento alla propria associazione di categoria. 

Il bando è pubblicato nella home page del sito della Camera di Commercio di Ferrara e del Comune di Codigoro.

Le domande dovranno essere trasmesse, esclusivamente con Posta Elettronica Certificata (PEC), al seguente indirizzo della Camera di Commercio: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Ulteriori info, bando e modulistica

 

SIPRO A R2B PER LE IMPRESE DEL FUTURO

da Giada Spadoni (SIPRO)

Nelle giornate del 6 e 7 giugno 2019 Sipro Ferrara ha partecipato a Bologna all’evento fieristico SMAU | R2B 2019 assieme alle start up e agli incubatori e acceleratori d'impresa della rete di EmiliaRomagnaStartUp di cui Sipro fa parte. Smau Bologna | R2B è l’appuntamento annuale di riferimento per tutte le imprese che vogliono avvicinarsi al mondo della ricerca e dello sviluppo di prodotti e di processi per portare sul mercato la vera innovazione. SMAU è la principale piattaforma di business matching in Italia nei settori dell’innovazione e delle tecnologie digitali per imprese e pubbliche amministrazioni locali.

Durante questi due giorni, Sipro ha partecipato anche a seminari e workshop a cura di docenti, analisti e professionisti sulle tematiche di maggiore attualità in ambito digital. Tali interventi hanno riguardato, in particolare, tematiche legate alle Start-up e all’Open Innovation. Tra questi, l'incontro dedicato alla rete IN-ER di cui fanno parte gli incubatori e gli acceleratori d'impresa dell'Emilia Romagna (e di cui fa parte anche la rete degli incubatori di Sipro - SiproCube) in cui si è parlato dell'attività svolta dalla rete, dei servizi che offre e degli obiettivi futuri. Nello stesso contesto è stato illustrato il nuovo bando della Regione Emilia Romagna, che aprirà a luglio 2019, dedicato a sostenere l'attività delle start up.

Particolarmente interessante, inoltre, è stato il workshop “Cosa possiamo imparare dalla Silicon Valley per fare impresa in Italia (e cosa no)” che si è interrogato su cos’è la Silicon Valley e perché è diventata il centro del mondo tecnologico, sul perché tutto il presente che viviamo è nato lì e in ultimo su qual è il metodo rivoluzionario, che trasforma un sogno in una grande impresa, nato in SV e insegnato in tutte le università del mondo.

Gli incubatori dell'Emilia Romagna fanno rete

da Giada Spadoni (SIPRO)

Nasce IN-ER, Incubator Network Emilia-Romagna, una rete che raggruppa gli incubatori della regione per uniformare i servizi offerti alle startup e interagire come interlocutore unico, in particolare con soggetti e istituzioni estere. La Rete è supportata da ART-ER, la nuova società nata dalla fusione di ASTER ed ERVET per l’innovazione e la conoscenza, l’attrattività, l’internazionalizzazione e la crescita sostenibile dell’Emilia-Romagna.

La Rete è composta da incubatori attivi dal 2001, di cui fa parte anche Siprocube con i suoi 3 incubatori, e può contare su punti di forza particolarmente interessanti:  una superficie totale di 13.240 mq, di cui 950 mq dedicati a laboratori di ricerca. I servizi vanno dall’ospitalità e dall’assistenza alla crescita, all’intercettazione di opportunità di finanziamento, fino all’accesso alla rete regionale dei Mentor, che offre alle startup un importante valore aggiunto per lo sviluppo dei business.

Sono già oltre 100 le grandi imprese con cui il Network ha relazioni  in essere, a cui si aggiungono reti di business angels come IAG e IBAN. Collaborazione è la parola chiave della Rete, che si traduce in uno scambio continuo di informazioni, sviluppo delle attività di networking, ma anche rispetto delle caratteristiche di ciascuno.

In quest'ottica si è svolto l'evento a Pianoro -presso Marchesini Group- il 20 maggio 2019: un evento dedicato a start up (supportate dai rispettivi incubatori) e Mentor, che è stato un'occasione di incontro, conoscenza e approfondimento per tutti gli attori coinvolti in questo percorso di crescita e sviluppo.

Per ulteriori informazioni sulla rete IN-ER: https://www.aster.it/news/gli-incubatori-dimpresa-dellemilia-romagna-fanno-rete

SIPRO a Malaga per il Progetto Green Mind: “INSIEME PER UN TERRITORIO PIÙ GREEN”

da Giada Spadoni (SIPRO)

Green Mind è un progetto in cui 8 territori dell’area del Mediterraneo collaborano per:
• accedere a nuovi finanziamenti pubblici;
• offrire alle PMI servizi per “fare rete”;
• istituire una rete di innovazione transnazionale che coinvolga autorità, imprese e istituti di ricerca;
• attuare un programma di trasferimento destinato a cluster e agenzie per promuovere le loro attività transnazionali;
• fornire un programma di supporto agli enti locali per integrare i risultati del progetto con le strategie di specializzazione delle regioni coinvolte.
Nell'ambito del progetto, si è tenuto nelle giornate 9 e 10 maggio 2019 presso lo Showroom Centuol nell’Edificio de Tabacalera di Malaga un incontro a cui hanno partecipato gli 8 partner. La sfida del progetto "Green Mind" è lo sviluppo della competitività economica e dell'innovazione nell’industria della mobilità sostenibile, rafforzando la cooperazione regionale e transnazionale tra imprese, organismi di ricerca e pubbliche amministrazioni. Proprio su questi temi, i vari partner si sono confrontati allo scopo di fare una panoramica generale dello stato tecnico delle attività dei vari partner di progetto. L’incontro ha visto anche la partecipazione di esperti dell’Andalusia. Le due giornate si sono concluse con la presentazione dei progetti Interreg Europe OPTITRANS e Interreg MED ESMARTICITY per analizzare la possibilità di eventuali collaborazioni.