Copparo - Consulenza alle imprese. In Comune uno sportello

da La Nuova Ferrara

Verrà aperto martedì 13 a Copparo e offrirà vari tipi di servizi alle ditte

Ad attendere gli imprenditori anche un esperto di finanza di Sipro Ferrara

COPPARO Nel centro servizi per il cittadino sarà attivo lo sportello opportunità-imprese, promosso dall’assessorato alle attività produttive e dall’assessorato ai fondi europei del Comune di Copparo in collaborazione con Sipro Ferrara. Lo sportello fornisce consulenza alle imprese in tema di bandi, incentivi e finanziamenti e offre un supporto nella stesura di proposte progettuali. L’avvio dello sportello è previsto da martedì 13 ottobre (nei locali al piano terra della municipio) e sarà attivo tutti i martedì con orario 10 - 13. Sarà garantita la presenza di un esperto di Sipro Ferrara, a cui rivolgersi direttamente. Oltre allo sportello, spiega una nota del Comune, «è prevista la consulenza via mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonica al numero 0532 243583 e gli operatori saranno disponibili anche ad effettuare su richiesta incontri nelle aziende interessate». La convenzione stipulata con Sipro «è il risultato della volontà dell’amministrazione comunale di strutturarsi per cogliere le opportunità offerte dalla programmazione europea» affermano gli assessori Enrico Bassi e Paola Bertelli. «Accanto allo strumento rivolto alle aziende del territorio, l’Ente si avvarrà della collaborazione dei tecnici di Sipro anche per candidare con maggiore efficacia le proposte progettuali inserite nella programmazione del Comune, a valere su fonti di finanziamento esterne. Si tratta di una scelta strategica viste le risorse sempre meno disponibili in capo ai comuni. Ecco perché avviamo questa collaborazione che vogliamo intendere come un esperimento». «In un momento come quello che stiamo attraversando - evidenzia il sindaco Nicola Rossi - abbiamo sentito l’esigenza di dotarci degli strumenti per affrontare nuove sfide e noi, in questo senso, vogliamo strutturarci. Lavoreremo perché sia lo sportello dedicato alle imprese, che la collaborazione attivata sui progetti interni, possano rappresentare un ulteriore elemento di crescita per il nostro territorio».

 

Leggi l'articolo da La Nuova Ferrara

Copparo - Nasce Sipromuove. Imprenditori locali hanno uno sportello

da La Nuova Ferrara

Tra i nuovi servizi presentati durante l'ultima edizione del Settembre copparese figura Sipromuove, lo sportello per gli imprenditori locali. 

L'iniziativa viene dall'assessorato delle Attività Produttive e assessorato ai Fondi Europei del comune di Copparo.
Il nuovo sportello locale della Sipro (col funzionario Anna Fregnan) si trova in via Roma 28 (tel. 0532 864679) presso la residenza municipale e prevede la consulenza per lo sviluppo aziendale, informazione sugli incentivi ed i finanziamenti alle imprese. 

Leggi l'articolo direttamente su La Nuova Ferrara

Badia via dall’holding

da Estense.com

Paramucchi nel cda. L’ex amministratore entra in Tper

Sono Giorgio Bellini, ex sindaco di Argenta ed ex assessore provinciale all’ambiente, Caterina  Brancaleoni, presidente di Sipro, Paolo  Paramucchi, che a questo punto potrebbe tornare ad essere presidente del cda, i tre nuovi componenti del cda della Holding Servizi Ferrara nominati dal sindaco Tagliani. Dopo la nomina del nuovo direttore Stefano Lucci, l’intenzione di allargare l’organo direttivo era già stata palesata dall’amministrazione, giustificandola alla luce della “necessità di avere un quadro di governo in grado di gestire tutto l’insieme delle società”, reso più complesso con l’ingresso anche di Farmacie Comunali.

Dalla Holding, dopo la breve parentesi come amministratore unico, si stacca Francesco Badia che entra come consigliere in Tper.

Leggi l'articolo su Estense.com

Area Adriatico-Ionica, una regione di opportunità per le Pmi

da Super User

Un importante incontro lunedì in Camera di commercio per illustrare le opportunità economiche, per le imprese ferraresi, nell’Area Adriatico-Ionica, una Macroregione che testimonia di per sé l’esistenza ed il funzionamento di un modello concettuale di sviluppo che è quello del “Sistema territoriale locale” ma ancor di più a livello “sovralocale”. (...)

All’incontro alla Camera di commercio di Ferrara erano presenti tutti i rappresentanti delle Associazioni di categoria imprenditoriali della provincia, Sipro, Ervet Emilia-Romagna, l’assessore alle Attività produttive del Comune di Ferrara Caterina Ferri.

Leggi l'articolo direttamente su estense.com

Holding, entra Sipro e ci sarà un cda a tre

da Super User

Come aveva già preannunciato alla stampa il sindaco Tiziano Tagliani, Sipro entrerà nell’orbita della Holding Ferrara Servizi e porterà in dote non solo il know how ma anche un membro per il nuovo consiglio di amministrazione allargato. (...)

Sempre in tema Holding – le cui aziende, ha spiegato l’amministratore unico Francesco Badia, “hanno iniziato bene l’anno e anche quelle che erano più in difficoltà mostrano miglioramenti rispetti al primo trimestre dell’anno scorso – entro fine anno il Comune ha intenzione di procedere alla fusione di Amsef con Ferrara Tua (la nuova società assumerà il nome di quest’ultima).

Leggi l'articolo direttamente su estense.com

Bando Holding, finale a sorpresa

da Anna Fregnan (SIPRO)

"Il nuovo direttore generale della Holding Ferrara Servizi non è, come molti invece si aspettavano dopo le recenti polemiche politiche, Paolo Paramucchi bensì Stefano Lucci, attualmente direttore operativo di Amsefc. (...)

Infine, il sindaco annuncia che il “prima della fine del mese illustreremo un’ultima manovra: il pacchetto Sipro detenuto dal Comune (che è azionista di maggioranza relativa con oltre il 40% delle quote, ndr) verrà ceduto alla Holding. Poi più avanti vedremo se prevedere anche una figura di amministratore delegato”.

Leggi l'articolo direttamente su estense.com

San Giovanni, un’area attrattiva e competitiva

da Estense.com

Sipro presenta il pacchetto di azioni per l’attrattività dell'area produttiva

Ostellato. Nel pomeriggio di mercoledì, negli ambienti della biblioteca Mario Soldati di Ostellato si è tenuto l’incontro dal titolo “Pacchetto di azioni per l’attrattività e la competitività dell’area Sipro di San Giovanni di Ostellato”.

Il sito industriale di San Giovanni è di particolare rilievo poiché identificato come Apea – Area Produttiva Ecologicamente Attrezzata. L’Apea di San Giovanni di Ostellato è uno degli insediamenti di carattere sovracomunale che ha potenzialità di sviluppo e di ritorno economico per tutto il territorio.

Negli scorsi anni Sipro, come soggetto responsabile dell’area, ha incontrato le imprese dell’area al fine di raccogliere le informazioni utili sui processi produttivi e sulle caratteristiche del processo industriale, e per individuare eventuali fabbisogni in termini di servizi negli ambiti della sicurezza, della gestione rifiuti, della mobilità, dell’energia, dell’Ict, della ricerca e sviluppo, e delle relazioni con il sistema del credito.

Sulla base di quella ricognizione Sipro ha impostato un programma di lavoro per implementare le priorità individuate dalle imprese, nello specifico: la sicurezza – con la realizzazione di un impianto di videsorveglianza installato negli accessi all’area; efficienza energetica – realizzando 5 audit energetici presso altrettante imprese; mobilità – con l’analisi dei fabbisogni dei lavoratori per individuare soluzioni adatte; Ict – attraverso la disponibilità di sistemi di gestione on line per la sicurezza aziendale, l’energia e la gestione rifiuti; azioni per la riduzione dei costi di gestione per le imprese – tramite una convenzione con Area per la riduzione dei costi per lo smaltimento di rifiuti.

Gli obiettivi delle attività previste nel prossimo triennio sono molteplici e prevedono: una maggiore informazione e divulgazione degli incentivi, attraverso una presenza settimanale presso l’area. Al momento sono pubblicati alcuni bandi del Por Fesr sulla ricerca, ma si apriranno opportunità per investimenti per macchinari, sicurezza, ed efficienza energetica; la possibilità di aumentare la capacità edificatoria per le imprese che hanno necessità di ampliamento grazie ad un accordo convenzionale tra Sipro ed il Comune; l’individuazione di azioni per mitigare gli effetti del cambiamento climatico e ridurre i disagi per le imprese insediate.

Inoltre, grazie alle collaborazioni attivate con alcuni soggetti del territorio, si amplia ulteriormente la gamma di servizi e di opportunità per le imprese: la localizzazione nell’area di una piattaforma per Rifiuti Urbani e Rifiuti Speciali grazie all’investimento di Area; la possibilità di incontrare i manager di Federmanager per valutare interventi di supporto alla gestione aziendale; l’attivazione di servizi volti ad ottimizzare i tempi di vita e i tempi di lavoro dei dipendenti per migliorarne il benessere sia aziendale che personale, organizzati dal Consorzio Ferrara Prossima.

L’attività si inserisce nel progetto di cooperazione territoriale Smart Inno, progetto coinvolgente 17 regioni di 8 Paesi adriatici, che mira a creare meccanismi volti al supporto della capacità di ricerca e innovazione delle piccole e medie imprese.

Leggi l'articolo su Estense.com

Attrattività e competitività dell’APEA di San Giovanni di Ostellato

da Anna Fregnan (SIPRO)

Nel pomeriggio di mercoledì 8 Luglio, negli ambienti della Biblioteca Mario Soldati di Ostellato si è tenuto l’incontro dal titolo “Pacchetto di azioni per l’attrattività e la competitività dell’area SIPRO di San Giovanni di Ostellato”.

Il sito industriale di San Giovanni è di particolare rilievo poiché identificato come APEA - Area Produttiva Ecologicamente Attrezzata.

L’APEA di San Giovanni di Ostellato è uno degli insediamenti di carattere sovracomunale che ha potenzialità di sviluppo e di ritorno economico per tutto il territorio.

Negli scorsi anni SIPRO, come Soggetto Responsabile dell’area, ha incontrato le imprese dell’area al fine di raccogliere le informazioni utili sui processi produttivi e sulle caratteristiche del processo industriale, e per individuare eventuali fabbisogni in termini di servizi negli ambiti della sicurezza, della gestione rifiuti, della mobilità, dell’energia, dell’ICT, della ricerca e sviluppo, e delle relazioni con il sistema del credito.

Sulla base di quella ricognizione SIPRO ha impostato un programma di lavoro per implementare le priorità individuate dalle imprese, nello specifico:

• la sicurezza – con la realizzazione di un impianto di videsorveglianza installato negli accessi all’area;

• efficienza energetica – realizzando 5 audit energetici presso altrettante imprese

• mobilità – con l’analisi dei fabbisogni dei lavoratori per individuare soluzioni adatte

• ICT – attraverso la disponibilità di sistemi di gestione on line per la sicurezza aziendale, l’energia e la gestione rifiuti;

• azioni per la riduzione dei costi di gestione per le imprese – tramite una convenzione con AREA per la riduzione dei costi per lo smaltimento di rifiuti.

 

Gli obiettivi delle attività previste nel prossimo triennio sono molteplici e prevedono:

• una maggiore informazione e divulgazione degli incentivi, attraverso una presenza settimanale presso l’area. Al momento sono pubblicati alcuni bandi del POR FESR sulla ricerca, ma si apriranno opportunità per investimenti per macchinari, sicurezza, ed efficienza energetica

• la possibilità di aumentare la capacità edificatoria per le imprese che hanno necessità di ampliamento grazie ad un accordo convenzionale tra SIPRO ed il Comune

• l’individuazione di azioni per mitigare gli effetti del cambiamento climatico e ridurre i disagi per le imprese insediate

 

Inoltre, grazie alle collaborazioni attivate con alcuni soggetti del territorio, si amplia ulteriormente la gamma di

servizi e di opportunità per le imprese:

• la localizzazione nell’area di una piattaforma per Rifiuti Urbani e Rifiuti Speciali grazie all’investimento di AREA

• la possibilità di incontrare i manager di Federmanager per valutare interventi di supporto alla gestione aziendale

• l’attivazione di servizi volti ad ottimizzare i tempi di vita e i tempi di lavoro dei dipendenti per migliorarne il benessere sia aziendale che personale, organizzati dal Consorzio Ferrara Prossima.

L’attività si inserisce nel progetto di cooperazione territoriale SMART INNO (www.smartinno.eu), progetto coinvolgente 17 regioni di 8 Paesi adriatici, che mira a creare meccanismi volti al supporto della capacità di ricerca e innovazione delle piccole e medie imprese.

 

Leggi gli articoli direttamente sulle testate:

La Nuova

Le opportunità di finanziamento del POR FESR 2014-2020

da Anna Fregnan (SIPRO)

ROADSHOW E-R INNOVAZIONE E TERRITORIO

L’Università di Ferrara ospiterà il prossimo 24 giugno la seconda tappa del Roadshow regionale di presentazione dei nuovi bandi del POR FESR 2014-2020.

L’evento, che si terrà presso il Portale di Ferrara della Rete Alta Tecnologia Emilia-Romagna in via Saragat n.13, si rivolge in primis alle imprese della Regione, alle loro associazioni, ai laboratori di ricerca ed ai centri per l’innovazione.  In quest’occasione, infatti, i referenti regionali illustreranno in anteprima le caratteristiche delle prossime opportunità di finanziamento: due bandi dedicati rispettivamente alle imprese che intendono avviare progetti di ricerca collaborativa per lo sviluppo di nuovo tecnologie o prodotti (30 milioni di euro) e ai Laboratori della Rete Alta Tecnologia per la realizzazione di progetti complessi di attività di ricerca e sviluppo (35 milioni di euro).

I presenti potranno conoscere il Portale di Ferrara della Rete Alta Tecnologia Emilia-Romagna, cui è affidata l’importante funzione di accoglienza e orientamento delle imprese nell’accesso ai servizi del Tecnopolo di Ferrara e di tutta la Rete regionale.

Sarà inoltre possibile usufruire dei servizi di consulenza offerti gratuitamente da Aster attraverso Infodesk sui temi dei finanziamenti europei, del trasferimento tecnologico, della proprietà intellettuale, della finanza per l’innovazione, delle startup innovative.

A conclusione dell’appuntamento, infine, gli interessati potranno visitare i Laboratori del Tecnopolo di Ferrara per conoscere più da vicino le attrezzature e le competenze di ricerca disponibili, oltre che l’incubatore del Polo Tecnologico di Ferrara gestito da S.I.PRO.

“Si tratta - commenta il Prof. Francesco Di Virgilio, delegato del Rettore per la ricerca, il trasferimento tecnologico, spin-off e brevetti - di un’occasione importante per il consolidamento delle sinergie tra i nostri laboratori di ricerca e le imprese del territorio che debbono lavorare insieme per cogliere a pieno opportunità così rilevanti in un contesto di risorse sempre più esigue”.

La partecipazione al Roadshow è gratuita previa iscrizione al seguente link: http://www.aster.it/roadshow

 

 

L'intervista ad Adele del bello (Unife) e Filippo Parisini (Sipro)