Mesola cambia volto

da La Nuova Ferrara

Il centro storico si prepara al lifting

 

Saranno valorizzati borgo del castello e spazi commerciali Il sindaco Padovani: a breve le consultazioni con i cittadini.

Il centro storico di Mesola è destinato a trasformarsi in un“centro commerciale naturale”,  in linea con i principi della legge regionale 41/1997, improntataa valorizzare i centriurbani di valenza storica, attraverso interventi di riqualificazione del tessuto commerciale.

Ieri mattina il sindaco Gianni Michele Padovani ha incontrato il gruppo di lavoro, che si farà carico di un nuovo progetto di rigenerazione del borgo, che cinge il Castello di Mesola.

La giunta, nei giorni scorsi, ha ratificato una convenzione con la Regione Emilia Romagna, inerente un contributo da 19mila euro per il progetto di riqualificazione e valorizzazione del centro storico di Mesola.

«È per noi motivo di soddisfazione il riconoscimento della Regione – spiega il sindaco Padovani -, grazie a un progetto articolato in due anni, che abbiamo discusso con le associazioni di categoria e Sipro.

La progettazione prevede anche la predisposizione di uno schema di regolamento, in modo che una volta ottenuto il parere della Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici, si possa arrivare ad un’autorizzazione unica per tutti gli aspetti edilizi e commerciali, accorciando i tempi burocratici».

Il progetto punta a conferire un’immagine coordinata dei pubblici esercizi del centro storico, che cingono la Delizia estense di Mesola.

«La riqualificazione interesserà le vetrine, le insegne, l’illuminazione – spiega Marco Odorizzi, responsabile dello Sportello unico per le attività produttive -, e partirà a breve, attraverso un percorso partecipato di coinvolgimento della popolazione e dei commercianti».

Il Comune sta già impegnandosi a definire un evento di formazione e di informazione aperto a tutti. «Stiamo pensando ad un workshop sotto i portici - prosegue Odorizzi -, invitando studenti ed artisti a raccogliere materiale utile finalizzato a progettare e ridisegnare il volto del centro storico e del suo arredo urbano».

Contestualmente è prevista la stesura di una bozza di regolamento, che andrà ad integrare il regolamento edilizio esistente.

Studenti e designer saranno quindi chiamati a formulare suggerimenti e proposte per valorizzare le aree del centro storico, con particolare riferimento alle piazze Umberto I e della Libertà.

La riqualificazione degli esercizi commerciali, che cingono il castello rientra tra i programmi di intervento locali, in funzione dell’attivazione dei “centri commerciali naturali”.

La salvaguardia dei centri urbani e dei centri storici è un' azione strategica per lo sviluppo delle città e dei centri urbani, mentre i piccoli esercizi commerciali di vicinato svolgono una funzione fondamentale per la loro prosperità e vivibilità.

 

Tratto da La Nuova Ferrara del 25/1/17

Sostegno all’impresa e al lavoro con il microcredito. SIPRO braccio operativo del protocollo tra comune e COFITER

da Anna Fregnan (SIPRO)

Sipro, nell'ambito del protocollo d'intesa tra Comune di Ferrara e COFITER per supportare l’imprenditorialità locale attraverso l’erogazione diretta di microcredito, fungerà da soggetto operativo per conto del Comune e della Cassa di Risparmio di Cento, che attraverso una convenzione stipulata con Cofiter garantirà il parziale abbattimento di alcune spese a carico delle aziende.

Le domande potranno essere inoltrate a Sipro da martedì 13 settembre tramite l'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per ulteriori informazioni telefonare allo 0532/243484 oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Maggiori informazioni su:

http://www.telestense.it/sostegno-allimpresa-e-al-lavoro-con-il-microcredito-firmato-protocollo-comune-e-cofiter-20160912.html?cat=18

http://www.estense.com/?p=570016

Parte il progetto europeo Central Europe-CitiEnGov  - comunicato (2)

Sospeso
da Anna Fregnan (SIPRO)

Parte il progetto europeo Central Europe-CitiEnGov 

Si incontrano oggi per la prima volta a Ferrara 10 enti provenienti da 7 Paesi europei per lavorare su politiche e strategie innovative per l’efficienza energetica. Questo  grazie al progetto Europeo CitiEnGov, promosso e gestito da SIPRO- Agenzia provinciale per lo sviluppo. 

 

Il progetto, che ha un budget complessivo di oltre 2 milioni di Euro, consentirà, tra le varie attività, di aiutare i comuni ad elaborare piani per l’efficientamento energetico, soluzioni per favorire l’adozione di energie rinnovabili e promuovere comportamenti energicamente efficienti da parte dei cittadini. Questi interventi  saranno condivisi e testati a Ferrara ma anche a Ludwigsburg  (Germania)- città premiata per 2 anni con gli Energy Award europei-, a Weiz (Austria) e in due città del nord e del centro della Polonia. A Spalato (Croazia) verrà sperimentato un sistema innovativo per l’illuminazione pubblica in un quartiere, per poi estenderlo al resto della città. Inoltre Agenzie per l’energia slovene e ungheresi contribuiranno direttamente alla definizione di piani energetici locali e regionali.

“Per il Comune di Ferrara esprimo grande soddisfazione poiché  il progetto consentirà di acquisire delle dotazioni tecniche che permetteranno di rafforzare la semplificazione amministrativa attraverso una migliore gestione delle pratiche edilizie relative a interventi di efficientamento energetico, oltre a consentire la sensibilizzazione dei comportamenti di risparmio energetico dei nuclei famigliari attraverso gruppi pilota che verranno selezionati” sottolinea l’Assessore all’Ambiente e ai Progetti Europei del Comune di Ferrara, Caterina Ferri.  

“Il progetto CitiEnGov è strategico per il territorio ferrarese perché consentirà di conoscere le esperienze più all’avanguardia già sviluppate dai partner sul tema dell’efficienza energetica”, evidenzia Caterina Brancaleoni-Presidente di SIPRO- “ad esempio nell’area di Weiz dove estese sperimentazioni sono state realizzate sul tema degli edifici passivi e ad energia quasi a zero, oltre a permettere una serie di attività di formazione del personale che si occupa delle tematiche legate all’energia per gli enti pubblici. Lavorare sul tema dell’efficientamento energetico significa soprattutto favorire filiere del nostro sistema produttivo legato ai sistemi innovativi dell’edilizia intelligente.”

I due giorni di incontro si concluderanno con una visita studio per presentare lo stato dell’arte del territorio regionale, che includerà interventi di dirigenti del Comune di Ferrara, Anci Emilia Romagna e Arpa Emilia Romagna.  

 

Per informazioni:

SIPRO - 0532243484 

 

Scarica il comunicato stampa 

Parte il progetto europeo Central Europe-CitiEnGov  - comunicato

da Anna Fregnan (SIPRO)

Comunicato stampa

Parte il progetto europeo Central Europe-CitiEnGov 

Si incontrano oggi per la prima volta a Ferrara 10 enti provenienti da 7 Paesi europei per lavorare su politiche e strategie innovative per l’efficienza energetica. Questo  grazie al progetto Europeo CitiEnGov, promosso e gestito da SIPRO- Agenzia provinciale per lo sviluppo. 

 

Il progetto, che ha un budget complessivo di oltre 2 milioni di Euro, consentirà, tra le varie attività, di aiutare i comuni ad elaborare piani per l’efficientamento energetico, soluzioni per favorire l’adozione di energie rinnovabili e promuovere comportamenti energicamente efficienti da parte dei cittadini. Questi interventi  saranno condivisi e testati a Ferrara ma anche a Ludwigsburg  (Germania)- città premiata per 2 anni con gli Energy Award europei-, a Weiz (Austria) e in due città del nord e del centro della Polonia. A Spalato (Croazia) verrà sperimentato un sistema innovativo per l’illuminazione pubblica in un quartiere, per poi estenderlo al resto della città. Inoltre Agenzie per l’energia slovene e ungheresi contribuiranno direttamente alla definizione di piani energetici locali e regionali.

“Per il Comune di Ferrara esprimo grande soddisfazione poiché  il progetto consentirà di acquisire delle dotazioni tecniche che permetteranno di rafforzare la semplificazione amministrativa attraverso una migliore gestione delle pratiche edilizie relative a interventi di efficientamento energetico, oltre a consentire la sensibilizzazione dei comportamenti di risparmio energetico dei nuclei famigliari attraverso gruppi pilota che verranno selezionati” sottolinea l’Assessore all’Ambiente e ai Progetti Europei del Comune di Ferrara, Caterina Ferri.  

“Il progetto CitiEnGov è strategico per il territorio ferrarese perché consentirà di conoscere le esperienze più all’avanguardia già sviluppate dai partner sul tema dell’efficienza energetica”, evidenzia Caterina Brancaleoni-Presidente di SIPRO- “ad esempio nell’area di Weiz dove estese sperimentazioni sono state realizzate sul tema degli edifici passivi e ad energia quasi a zero, oltre a permettere una serie di attività di formazione del personale che si occupa delle tematiche legate all’energia per gli enti pubblici. Lavorare sul tema dell’efficientamento energetico significa soprattutto favorire filiere del nostro sistema produttivo legato ai sistemi innovativi dell’edilizia intelligente.”

I due giorni di incontro si concluderanno con una visita studio per presentare lo stato dell’arte del territorio regionale, che includerà interventi di dirigenti del Comune di Ferrara, Anci Emilia Romagna e Arpa Emilia Romagna.  

 

Per informazioni:

SIPRO - 0532243484 

 

Scarica il comunicato stampa 

Lavoro per Ferrara, una sinergia fra enti e istituzioni per creare nuove opportunità

da Anna Fregnan (SIPRO)

Si è svolto ieri pomeriggio, martedì 24 maggio nella sala dell'Arengo (residenza municipale), il primo incontro di presentazione di "Lavoro per Ferrara: attrattiva per le imprese, accogliente per le persone", la declinazione locale del patto regionale per il lavoro. Si tratta di una azione messa in campo nel nostro territorio in collaborazione con con l'Università di Ferrara, la Camera di Commercio, le Associazioni delle imprese, il Forum del Terzo Settore e le Organizzazioni sindacali. Tra i partecipanti all'incontro - oltre all'assessora comunale Caterina Ferri, alla dirigente comunale Barbara Celati e ai rappresentanti degli enti coinvolti - i Presidenti delle Unioni dei Comuni e funzionari della Sipro.

 

Cronaca Comune

 

 

La scuola incontra il mondo del lavoro e nasce la mostra RI-GENERA

da Anna Fregnan (SIPRO)

 Dall’incontro tra l’Agenzia provinciale per lo Sviluppo SIPRO, il Liceo Artistico “Dosso Dossi” ed il collettivo AManoMakers, nasce l’idea di accompagnare fuori dalle mura scolastiche il prodotto artistico di alcuni studenti e dare vita alla Mostra Ri-Genera che sarà ospitata negli spazi Sipromuove di Ferrara in via Cairoli n. 15 dal 24 maggio al 1° giugno.

La mostra, visitabile dal lunedì al venerdì, dalle ore 15.00 alle ore 17.00, propone 15 opere che alcuni studenti delle classi 3A, 3C, 3E, 4A e 4B del Liceo Artistico “Dosso Dossi” hanno realizzato in occasione del market ArtinFe, ospitato nel periodo pasquale negli stessi spazi. Gli studenti si sono confrontati con materiali di recupero, in alcuni casi del tutto nuovi e, ispirandosi alle proprietà specifiche di questi, hanno dato loro una seconda vita. La creatività dei ragazzi, guidati da esperti artigiani, ha permesso di realizzare nel poco tempo a disposizione, gli elaborati proposti in mostra, in cui emergono le diverse personalità. A corredo delle opere, le riflessioni scritte dagli studenti in merito all’esperienza svolta, accompagnano il visitatore nel percorso espositivo.

 

La collaborazione tra gli artigiani, gli studenti, le insegnanti e SIPRO è stata davvero produttiva, il risultato non si limita alle belle opere realizzate dai ragazzi, ma si concretizza in una crescita artistica e tecnica che ha  coinvolto tutte le persone  di questo progetto.

I valori che caratterizzano il progetto si basano sulla qualità delle produzioni tipiche della tradizione artigiana e artistica, in una prospettiva produttiva contemporanea e sostenibile, potenziando la condivisione dei saperi, spazi e occasioni espositive favorendo la distribuzione dei prodotti. Proprio durante la progettazione dell’ultimo market di Pasqua ArtinFe ospitato nello spazio Sipromuove di via Cairoli 15 è nata l’idea di proporre al Liceo Artistico “Dosso Dossi” la collaborazione che ha dato origine alle opere della Mostra Ri-Genera.

Sono allo studio nuove opportunità di collaborazione per percorsi strutturati di valorizzazione e promozione delle attività artistiche in ambito extrascolastico, che saranno attivate già dal prossimo anno. SCUOLA ED IMPRESA SEMPRE PIU’ VICINE!

 

Comunicato

Rassegna stampa:

Estense.com

Il Resto del Carlino

La Nuova Ferrara