Documento Strategico Territoriale (DST)

Il Documento Strategico Territoriale (DST) si pone come strumento di programmazione economica intermedia, nel quadro del “Patto per il lavoro”, tra il Documento Strategico della Regione Emilia-Romagna e gli strumenti di area vasta nelle sue declinazioni territoriali e tematiche (città, Basso Ferrarese, Alto Ferrarese, Area Cispadana). Il DST è frutto del confronto con il territorio e sarà oggetto di verifiche periodiche.

La redazione del DST ha visto il coinvolgimento degli interlocutori locali, istituzionali – Conferenza dei Sindaci; economici  - associazioni di categoria, università, GAL Delta2000, Parco del Delta; e parti sociali.

Il percorso si è strutturato come segue:

  • Dall’analisi alla individuazione degli elementi rilevanti, le forze e le debolezze dei sistemi locali, le unioni di comuni, unità territoriali di riferimento per le politiche di sviluppo
  • Dagli incontri con i comuni sono stati raccolti i principali fabbisogni, idee e progetti per lo sviluppo sociale ed economico del sistema ferrarese: il cesto delle idee
  • Dalle risultanze dell’analisi e delle idee dei territori agli assi strategici e le priorità, i POT (Piani Operativi Tematici)
  • Passando per l’individuazione dei programmi e delle opportunità / fonti di finanziamento, il modello di governance e gestione del piano, autovalutazione e misurazione dei risultati.

>> Sintesi DST e POT  

>> Bozza documento integrale